Cari amici e clienti, nonostante l'emergenza sanitaria siamo operativi:
potete ordinare i prodotti sul nostro sito e scegliere se farveli spedire o venire a ritirarli presso di noi.
Siamo inoltre come sempre lieti di accogliervi nei nostri negozi di Milano , rispettando tutte le regole che questa difficile emergenza richiede:
consultate gli orari di apertura alla pagina Punti Vendita.

Buona navigazione!

Scegliere un gioco in base all’età: il primo anno di vita del bambino

Scegliere un gioco in base all’età: il primo anno di vita del bambino

Il bambino possiede già alla nascita un sapere che l’adulto genitore, educatore impara a conoscere osservando i suoi sforzi per muoversi, per prendere gli oggetti e conoscerli attraverso il tatto, la vista, il movimento dei suoi gesti.

 

Attraverso tutto ciò il bambino scopre il mondo e sé stesso: in un abbraccio amorevole calmo, in un sorriso o con un tono di voce caldo e comprensivo.

 

Il primo anno di vita di un bambino è inoltre dedicato al movimento del suo corpo, ovvero alla sua presa in carico. Nella scelta di un gioco in base all’età teniamo conto che il bambino impiega tutto il primo anno di vita per arrivare a conquistare la posizione eretta partendo dalla testa, poi braccia, busto e infine le gambe. Molto interessanti sono gli studi fatti in proposito da Emmi Pikler.

 

A noi osservatori esterni sembra ovvio che questo succeda e non teniamo in conto quanto sforzo ciò richiede al bambino. Nei primi mesi di vita non dovremmo sollecitare con troppi stimoli il bambino che è arrivato da un mondo ovattato e tranquillo. Nella scelta di un gioco in base all’età dobbiamo tenere conto che ora ha bisogno di calma e serenità, dobbiamo immaginare che non abbia un involucro che lo protegge: il mondo esterno si manifesta nel movimento del suo corpo, che, per esempio, si muove interamente, senza alcun “filtro”, se qualcuno si avvicina al suo lettino.

 

Cominciamo quindi offrendogli una protezione sopra la culla o il lettino con teli di seta dai colori pastello azzurro tenue e rosa pallido.  Prima che il bambino possa afferrare degli oggetti il suo sguardo si dirige verso l’alto: nei primi mesi possiamo quindi arricchire la sua visione con una giostrina carillon.

 

Oppure possiamo posizionare un mobil (giostrina che si appende e che si muove al minimo spostamento d’aria) sotto una mensola o al soffitto.

 

         

 

 

Sono adatte a questa età anche le palestrine, tappeti morbidi con una struttura su cui sono appesi giochi che il bambino può anche toccare. Avere un tappeto a disposizione circondato da cuscini darà la possibilità al bambino di muoversi liberamente in un ambiente protetto e sicuro. Possiamo osservare come cerca di muoversi facendo leva sui piedini e sulle mani.

 

Dopo qualche mese, intorno al quinto, sesto mese il bambino riuscirà a stare seduto e la sua visione del mondo comincerà ad arricchirsi. Nella scelta di un gioco in base all’età ora teniamo conto che il bambino osserverà tutto ciò che avrà intorno cercando di afferrarlo e portarlo alla bocca: potrebbe essere il momento giusto per una palla in morbida ciniglia o anche per dei sonagli che lo stupiscono ogni volta che li prende in mano.

 

gioco in base all’età In questi mesi per il bambino comincia anche tutto lo sforzo di mettere i denti: qualsiasi oggetto viene portato alla bocca per massaggiare le gengive doloranti. Verso i sei mesi, possiamo quindi dare al bambino sonagli adatti alla dentizione.

 

Poi il bambino comincerà ad esplorare il mondo attraverso il movimento del suo corpo: comincerà a gattonare. Sarà una gioia per il bambino potersi muovere liberamente per la stanza e curiosare ovunque e toccare ogni cosa che incontra. A questo punto sarà bello per lui avere a disposizione delle cose che può toccare e scoprire come pupazzi morbidi, anche con inserti di materiali diversi e con carillon. Potrà ora avere la compagnia di una piccola bambola a sacchetto. Giochi musicali semplici e compatti come maracas o uova di legno musicali, giochi che suonano con il movimento.

 

 

gioco in base all’età

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *