Triarticolazione e vita nella Scuola Waldorf

di Giovanni Peccarisio

PECC 01

 13,00

Descrizione prodotto

196 pagine – 14×20 cm

 

Tra la fine dell’anno 1918 e l’inizio del 1919, il dottor Rudolf Steiner elaborò una nuova configurazione sociale che volle identificare come un vero e proprio organismo, derivato dalla sua profonda conoscenza della natura dell’essere umano e che chiamò Triarticolazione sociale.

La sua presentazione coincise con l’inizio della prima Scuola Waldorf, inaugurata a settembre dello stesso anno e ciò non fu certamente un caso.

La confluenza di questi due nuovi impulsi poté avvenire perché ambedue avevano la medesima finalità: l’evoluzione dell’essere umano.

In ambito educativo la Triarticolazione sociale ha come principale riferimento il bambino o uomo in divenire come lo definisce Rudolf Steiner.

In questa terza edizione, corretta ed amplificata, nei primi capitoli l’autore espone alcuni principi essenziali che stanno alla base della Triarticolazione sociale rapportandoli sia nella natura dell’uomo, sia alla Scuola Waldorf. Nei capitoli seguenti si cerca di dare al lettore, per quanto possibile, qualche indicazione su com’è svolto l’insegnamento in una Scuola Waldorf e come questo sia sostenuto dalla Triarticolazione sociale che regola i rapporti tra insegnanti, genitori e leggi dello Stato.